Le fonti informative sulla salute internazionale

di Marco Geddes

L’OMS rappresenta la più importante fonte informativa sulla salute internazionale. Ma molte altre istituzioni dispongono di banche dati fruibili per la ricerca.  Tutti i siti disponibili nella rete, un volume di dati e una serie di slide.

Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS (World Health Organization – WHO)
L’OMS rappresenta la più importante fonte informativa sulla salute internazionale. Il suo sito web contiene alcune aree tematiche ricche di dati riguardo sia alla situazione sanitaria dei singoli paesi, che  alla descrizione di molteplici argomenti di salute e di condizioni morbose.

L’area Countries –  contiene la raccolta di tutti i 193 paesi che aderiscono all’OMS e per ciascuno di essi presenta: il profilo generale del paese, la descrizione di un pacchetto di dati statistici essenziali, vari focus riguardanti eventuali epidemie in corso, i dati di mortalità e burden of disease, i fattori di rischio e alcuni dati sul sistema sanitario (personale, spesa sanitaria, livelli di copertura vaccinale).

Informazioni più dettagliate  si ritrovano nel Sistema informativo dell’OMS – WHO Statistical Information System (WHOSIS), che tratta 6 diverse categorie di informazioni: a) mortalità e burden of disease; b) copertura dei servizi sanitari; c) fattori di rischio; d) risorse del sistema sanitario; e) diseguaglianze nella salute; f) statistiche demografiche e socioeconomiche.

L’OMS inoltre pubblica annualmente un volume statistico World Health Statistics 2008 (Allegato).  Il documento si compone di due parti: la prima – Ten highlights in health statistics – tratta di 10 principali problemi di sanità pubblica emergenti, dalla mortalità materna al tumore della mammella, dalla meningite meningococcica in Africa all’impoverimento delle famiglie provocato dalle spese sanitarie;  la seconda – Global health indicators – contiene dati dei 193 paesi raggruppati nelle 6 categorie del WHOSIS.

L’area Health Topics raccoglie in ordine alfabetico – da Accidents a Zoonosis – una vastissima gamma di temi sanitari, con relative informazioni generali corredate di documenti,  statistiche, related topics e related links.

Da segnalare anche l’area tematica dedicata all’editoria dell’OMS che contiene una grande quantità di pubblicazioni monografiche e periodiche, tra queste segnaliamo The World Health Report, il rapporto annuale dell’OMS dedicato di volta in volta a un tema specifico (nel 2008  è stato quello della primary health care, come emerge dal contributo di E. Materia Primary health care. Ora più che mai), contenente un’appendice statistica sulla situazione sanitaria mondiale.

L’organizzazione dell’OMS è articolata in sei differenti uffici regionali. Due di essi – l’Ufficio Regionale delle Americhe – Pan American Health Organization
e l’Ufficio Regionale Europeo – hanno sviluppato sistemi informativi specifici per la loro regione. L’Ufficio Europeo dell’OMS, con sede a Copenhagen,  estende la sua competenza alla Russia e a tutti gli stati dell’ex Unione Sovietica (anche quelli geograficamente appartenenti all’Asia).
Da segnalare il sistema informativo Health For All Database una ricca banca dati utilizzabile on-line, ma anche scaricabile,  di facile utilizzazione, con la possibilità di creare  immediatamente figure e grafici.

Il sito web dell’Ufficio Europeo  contiene una sezione dedicata all’analisi dei sistemi sanitari della Regione. Di particolare interesse la serie di monografie sui sistemi sanitari dei singoli paesi della Regione (e oltre, vedi monografie su Australia e Canada) – Health Systems in Transition.

OECD HEALTH DATA 2008

L’ OECD (Organization for Economic Cooperation and Development – OCSE, Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ogni anno produce la più aggiornata e completa fonte di statistiche e indicatori sanitari (e non solo) dei 30 paesi più industrializzati (sito a pagamento).
Come HFAdatabase consente di costruire con facilità e immediatezza figure e grafici. I dati sono raccolti nei seguenti capitoli: Stato di salute (con dati di mortalità e morbosità), Assistenza sanitaria (risorse e utilizzazione), Assistenza a lungo termine (risorse e utilizzazione), Spesa sanitaria, Finanziamento del sistema sanitario, Protezione sociale, Mercato farmaceutico,  Determinanti non medici di salute,  Dati demografici,  Dati macroeconomici.

Da questa fonte presentiamo tra le risorse una serie di slide relative ad alcuni indicatori sanitari dei paesi del G7  (A cura di S. Barsanti e G. Maciocco): OECD HEALTH DATA 2008. Indicatori sanitari del G7 [PPT: 2 Mb]

The 2008 World Factbook, CIA (Central Intelligent Agency)

La CIA (Central Intelligent Agency) produce dal 1981 un atlante mondiale che contiene molteplici informazioni, comprese quelle sanitarie. Dal 22 gennaio scorso è disponibile la nuova edizione 2009.
Nel sito è possibile selezionare qualsiasi Paese e acquisire molteplici informazioni su: geografia della nazione, popolazione (in tale paragrafo vi sono anche informazioni sanitarie), economia, trasporti, esercito, rapporti internazionali.
I dati di carattere economico e quelli che hanno una potenziale valenza strategica ovviamente prevalgono, ma la caratteristica del sito è la tempestività e ampiezza degli aggiornamenti.

Un sito, evidentemente collegato o alimentato (in termini di informazioni) dalla CIA, è Index Mundi. Qui i dati sono più facilmente consultabili e organizzati anche per effettuare confronti fra diversi Paesi, aree geografiche e trend temporali. Altra caratteristica del sito è la molteplicità di lingue nel quale è consultabile: Inglese, Spagnolo, Francese, Tedesco, Portoghese, Italiano e Olandese. Ottimo anche per costruire un glossario multilingue!

Altre fonti
Unione Europea – europa.eu/
Fornisce una serie ampia di indicatori per i paesi della Comunità Europea (EU 25, Svizzera e Turchia, comprensivi della incidenza di alcune patologie, della sopravvivenza (per i principali tumori) e dati sul personale sanitario e l’attività ospedaliera.

UNDP (United Nations Development Programme)
Agenzia delle Nazioni Unite, pubblica ogni anno un Rapporto ricco di dati e di informazioni riguardanti anche la salute. Il Rapporto 2007-2008 è dedicato ai cambiamenti climatici.

UNICEF (The United Nations Children’s Fund)
Agenzia delle Nazioni Unite, pubblica ogni anno un Rapporto sulla salute materno-infantile. Già disponibile il Rapporto 2009.

UNFPA (United Nation Population Fund Agency)
Agenzia delle Nazioni Unite che si occupa prevalentemente di salute riproduttiva e di diritti delle donne, pubblica ogni anno un Rapporto “State World Population”.

Millennium Development Goals
Programma delle Nazioni Unite monitorizza gli 8 obiettivi di sviluppo e di salute da raggiungere entro il 2015.  La Banca Mondiale ne ha costruito un Atlante on-line.

Risorse

  1. World Health Statistics 2008. Geneva: WHO, 2008 [PDF: 3,66Mb]
  2. OECD HEALTH DATA 2008. Statistiche e indicatori sanitari (e non solo) dei 30 paesi più industrializzati. Indicatori sanitari del G7 [PPT: 2 Mb]

Un commento

  1. Ho scoperto solo oggi questo sito.
    In particolare ho visitato tutto il pomeriggio i siti segnalati in questa pagina.

    Grazie 1000

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.