Home » Archivio per anno

Archivio per l'articolo Anno 2012

Il nuovo Global Burden of Disease study: cosa c’è di nuovo?

20 dicembre 2012 – 00:07 | 4 commenti

Giorgio Tamburlini e Lorenzo Monasta

Il Global Burden of Disease si propone come “il” sistema di misurazione della salute che consente di generare stime sul peso di singoli fattori (ad esempio il consumo di tabacco) o gruppi di fattori (l’ambiente fisico, gli incidenti) che sono in grado di orientare politiche e programmi.

Appunti per un programma elettorale

17 dicembre 2012 – 23:51 |

È tempo di elezioni politiche ed è prevedibile un fiorire di proposte e di programmi in campo sanitario. Sarebbe augurabile che proposte e programmi si basassero su poche e semplici evidenze. Proviamo a fornirne qualcuna

Ricerca scientifica: non è sufficiente dire Bad Pharma

17 dicembre 2012 – 09:23 | Un commento

Alice Fabbri

Quello della Reboxetina è solo uno dei numerosi casi in cui le industrie farmaceutiche hanno consapevolmente insabbiato i risultati di studi che mostravano gli effetti collaterali dei loro farmaci. Ma Big Pharma non può essere considerato l’unico responsabile di questi episodi, che possono in realtà avvenire solo con il tacito consenso di tutta una serie di attori, a partire dal mondo accademico.

La sanità di iniziativa: stato dell’arte e prospettive. Pisa, 18.12.2012

13 dicembre 2012 – 22:32 |

La sanità di iniziativa: stato dell’arte e prospettive
18 dicembre 2012
Scuola Superiore Sant’Anna Aula Magna e Aula 3
Ore 8.30 – 17.00
È possibile confermare la propria partecipazione scrivendo a direzionemes@sssup.it
Il programma [PDF: 130 Kb]

La trasparenza nelle sperimentazioni cliniche: il caso Tamiflu

12 dicembre 2012 – 15:54 | Un commento

Cristiano Alicino
Nel corso degli ultimi decenni non ci siamo limitati a tollerare un sistema in cui l’industria del farmaco occulta dati, inganna i medici e danneggia i pazienti, ma abbiamo completamente delegato a essa la …

Spesa sanitaria italiana. Una crescita davvero insostenibile?

10 dicembre 2012 – 10:37 | 2 commenti

Marco Geddes

Nel 2060 la spesa sanitaria italiana (in % del PIL) sarà inferiore alla media europea e, in particolare, nettamente minore rispetto a Austria, Danimarca, Francia, Germania, Norvegia, Olanda e Regno Unito. Solo allora raggiungeremo l’attuale livello della Germania.

I nuovi standard ospedalieri

4 dicembre 2012 – 15:06 |

Marina Capasso Tosolini

Il documento del Ministero della Salute non sembra una felice intuizione per far funzionare meglio gli ospedali, quanto, piuttosto, un passo indietro che non fa bene alla necessità di innovazione.

Il controllo globale della tubercolosi: risultati, opportunità, rischi per il futuro

3 dicembre 2012 – 10:11 |

Enrico Tagliaferri

Il peso della tubercolosi sulla salute globale è enorme: nel 2011 sono stati stimati 8,7 milioni di nuovi casi, di cui il 13% in soggetti con infezione da HIV. Si registrano dei netti miglioramenti, che rischiano però di essere annullati dal taglio dei fondi per la cooperazione internazionale.

SSN. Allarme rosso

28 novembre 2012 – 09:52 | 15 commenti

Gavino Maciocco

Le affermazioni di Mario Monti evocano privatizzazioni del finanziamento del SSN in totale contrasto con i principi della legge 833/78 istitutiva del SSN, ma coi tempi che corrono non c’è da stupirsi di nulla. In Spagna in un sol giorno (20 aprile 2012), con un Decreto Reale, hanno cancellato il loro servizio sanitario nazionale (tra i più economici d’Europa) e hanno riesumato le casse mutue del Franchismo.

“Good health at low cost”: il caso Etiopia

26 novembre 2012 – 10:13 | Un commento

Sandro Accorsi e Vincenzo Racalbuto

Il sistema sanitario etiopico ha raggiunto alcuni importanti risultati. Tuttavia non mancano delle criticità. Il sistema infatti evidenzia dei chiari successi nel caso di programmi “verticali” (vaccinazioni, Hiv/Aids), ma viceversa dei fallimenti quando si tratta di far funzionare il sistema sanitario nel suo complesso, 24h su 24h, come l’assistenza alla gravidanza e al parto.

Pin It on Pinterest