Home » Archivio per anno

Archivio per l'articolo Anno 2013

Primo rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile: il BES

20 dicembre 2013 – 10:05 |

Giacomo Galletti

L’osservazione delle relazioni tra economia e salute sul comune sfondo del benessere equo e sostenibile permette di riempire quel vuoto concettuale che si poneva tra le misure della ricchezza e quelle che, attraverso gli stili di vita e lo stato di salute della popolazione, determinano la domanda di servizi socio-sanitari.

Bianco che più bianco non si può

16 dicembre 2013 – 09:39 | 4 commenti

Adriano Cattaneo

Whitewashing, sbiancare, è una tecnica di marketing molto usata dalle multinazionali. Con un po’ di whitewash, e usando buone azioni al posto dello sbiancante, si può nascondere di tutto. Image trasfer, funziona come un sillogismo: tu sei buono; io sono accanto a te; anch’io sono buono. Come ingannare il pubblico, fare soldi e apparire anche rispettabili.

NHS. Il razionamento

13 dicembre 2013 – 11:15 | 2 commenti

coverBMJGavino Maciocco

In Inghilterra il compito di risparmiare ricade sui Clinical Commissioning Groups. Ognuno si regola come vuole e come può, con forti differenze tra un gruppo e l’altro, creando così una situazione di iniquità assistenziale e di forte conflittualità. Un razionamento chiamato “postcode lottery”. I medici vorrebbero che fosse il governo a stabilire la lista dei servizi essenziali valida per tutti. Ma il governo ha già detto di no.

Vaccinare senza obbligo di legge. Perché solo in Veneto?

11 dicembre 2013 – 16:43 | 2 commenti

Massimo Valsecchi

La sospensione dell’obbligo non ha diminuito in Veneto l’adesione alle vaccinazioni. E’ deludente osservare che nessuna delle regioni italiane ha seguito o si appresta a seguire questa strada (ad eccezione della provincia autonoma di Trento). Bisogna lasciare il porto sicuro dell’obbligo per sfidare i procellosi flutti del confronto con gli utenti, cui bisogna esibire standard di qualità, attenzione e risposte soddisfacenti.

Beelief lancia la Fiera delle Opportunità. Roma, 12.12.2013

9 dicembre 2013 – 14:36 |

Beelief lancia la Fiera delle Opportunità
Organizzazioni non profit e studenti universitari si incontrano Giovedì 12 dicembre (dalle 10.00 alle 18.00) alla “Sapienza” Università di Roma: programma e comunicato stampa Edificio di Igiene “G. Sanarelli”, all’ingresso …

Così lontana, così vicina. Il rischio polio valutato a casa nostra

9 dicembre 2013 – 10:12 | 13 commenti

Pier Luigi Lopalco

Nel recente passato mi è capitato di ascoltare sempre più spesso storie di conoscenti (e addirittura colleghi) che non avevano vaccinato i propri figli contro la polio, convinti che il rischio in Italia fosse oggi del tutto inesistente. Una scelta che, alla luce di quanto sta succedendo in questi mesi, appare evidente nella sua assoluta assurdità.

La frode in sanità. Il caso NHS

4 dicembre 2013 – 15:21 |

Marco Cotrufo

Nell’ambito del dibattito apertosi sulla riforma del sistema sanitario inglese, il think-tank CHPI porta la sua attenzione sul fenomeno della frode e le ripercussioni che questo potrà avere in termini economici e di salute. Un fenomeno che rischia di diffondersi a macchia d’olio se si considera che con la riforma del NHS i dipendenti possono diventare soci della struttura in cui operano. E in Italia?

L’etica della Spending Review. Quali gli effetti della “revisione di spesa” nell’assistenza sanitaria? Torino, 21.12.2013

4 dicembre 2013 – 14:17 |

L’etica della Spending Review. Quali gli effetti della “revisione di spesa” nell’assistenza sanitaria?
Torino, sabato 21 dicembre 2013
Università degli Studi di Torino
Palazzina Luigi Einaudi – Aula Magna
Lungo Dora Siena, 100
10153 Torino
Programma[PDF: 110 Kb]

Il sistema sanitario inglese alle prese con il libero mercato

2 dicembre 2013 – 11:11 |

Filippo Vecchia

Dall’entrata in vigore del Health and Social Care Act 2012 il sistema sanitario inglese (NHS) attraversa un periodo di grande confusione, caratterizzato da instabilità finanziaria, contraddizioni nella regolamentazione e mancanza di chiare raccomandazioni da parte del governo.

Le nuove piramidi. Le morti degli operai nepalesi in Qatar

27 novembre 2013 – 17:18 |

Domitilla Di Thiene

Gli stadi per i mondiali di calcio in Qatar del 2022 costeranno la vita di 4.000 lavoratori, per lo più provenienti dal Nepal. È questo l’allarme lanciato da un’inchiesta del Guardian di quest’estate e ripreso da una recente inchiesta di Amnesty International che denunciano le continue morti per le condizioni di lavoro schiavistiche cui gli immigrati nepalesi sono costretti.

Pin It on Pinterest