Home » Archivio per mese

Archivio per l'articolo novembre 2013

Le nuove piramidi. Le morti degli operai nepalesi in Qatar

27 novembre 2013 – 17:18 |

Domitilla Di Thiene

Gli stadi per i mondiali di calcio in Qatar del 2022 costeranno la vita di 4.000 lavoratori, per lo più provenienti dal Nepal. È questo l’allarme lanciato da un’inchiesta del Guardian di quest’estate e ripreso da una recente inchiesta di Amnesty International che denunciano le continue morti per le condizioni di lavoro schiavistiche cui gli immigrati nepalesi sono costretti.

Salute e mercato

27 novembre 2013 – 10:03 | 2 commenti

Gavino Maciocco

Per la prima volta nella storia degli ultimi due secoli in USA la speranza di vita alla nascita mostra uno stop nella crescita o una regressione, a causa dell’obesità e delle sue conseguenze sulla salute. In Europa si scopre che le persone vivono più a lungo in cattiva salute. “Le diseguaglianze nella salute, tra paesi e all’interno dei paesi, non sono mai state così grandi nella storia recente. Noi viviamo in un mondo di paesi ricchi pieni di gente povera e malata. La crescita delle malattie croniche minaccia di allargare ancora di più questo gap. Gli sforzi per prevenire queste malattie vanno contro l’interesse commerciale di operatori economici molto potenti e questa è una delle sfide più grandi da affrontare nella promozione della salute”.

Symposium IRFMN. Better Health for Latin Americans in Europe. Milano, 2-3 dicembre 2013

25 novembre 2013 – 10:43 |

Better Health for Latin Americans in Europe
2-3 December 2013
9.00-18.00  –  Room “A” Final Symposium
Istituto  di  Ricerche  Farmacologiche  Mario  Negri
Leaflet [PDF: 943 Kb]

L’ideologia del libero mercato pilota la crisi dei sistemi sanitari

25 novembre 2013 – 10:28 |

Rodolfo Saracci

La salute sarà un terreno di elezione dello scontro tra chi da una parte ha una sete insaziabile di profitti e disegna un mondo in cui la sorveglianza dei corpi è centrale alla sorveglianza totale su persone “private del privato” e chi dall’altra persegue l’ideale congiunto di due beni umani primari, una uguale salute per tutti come componente inseparabile di una uguale libertà per tutti.

Chi controlla l’industria di alimenti e bevande?

21 novembre 2013 – 11:57 |

Adriano Cattaneo

Meglio sarebbe tener fuori Big Food e Big Drink dalle assise dove si discutono e decidono politiche e regole, e dalle istituzioni che fanno ricerca per aiutare e stabilire le migliori politiche e le migliori regole. Tutto ciò è possibile, come dimostra l’esempio del Congresso Mondiale sulla Nutrizione tenutosi a Rio de Janeiro nel 2012.

Workshop. La cooperazione internazionale in ambito sanitario delle regioni italiane: sfide e opportunità. Firenze, 12.12.2013

20 novembre 2013 – 13:12 |

Workshop. La cooperazione internazionale in ambito sanitario delle regioni italiane: sfide e opportunità
Firenze, 12 dicembre 2013
Brochure [PDF: 305 Kb]

Open. L’accessibilità e la trasparenza dei dati della ricerca scientifica. Napoli, 13.12.2013

20 novembre 2013 – 13:06 |

Open. L’accessibilità e la trasparenza dei dati della ricerca scientifica
Riunione Annuale della Associazione Alessandro Liberati – Network Italiano Cochrane.
Napoli, 13 dicembre 2013
Programma completo
Per partecipare è necessario registrarsi sul sito dell’Associazione

Una storia di ordinaria sofferenza

19 novembre 2013 – 10:24 | Un commento

Andrea Lopes Pegna

La solitudine di una coppia di coniugi di fronte ad una gravissima malattia come la SLA. L’impreparazione ad affrontare la palliazione in ambienti medici quali quelli del Pronto Soccorso o della Terapia Intensiva, dove la morte è considerata solo un fallimento.

Guerra e malattie: la poliomielite in Siria

18 novembre 2013 – 10:45 |

Enrico Tagliaferri

Dove c’è la guerra, c’è la poliomielite. In Siria, Somalia, Afghanistan, etc.. In Nigeria e in Pakistan appena pochi mesi fa alcuni sanitari che stavano vaccinando per la polio sono stati barbaramente uccisi.

Trip Advisor in sanità. Sarà vera gloria?

13 novembre 2013 – 09:30 | 3 commenti

Giovanni Baglio e Enrico Materia

I siti internet che indicano al pubblico quali sono i migliori ospedali in Italia si basano su ricerche che valutano gli esiti dell’assistenza in modo unidimensionale ed esprimono una visione desueta della sanità basata sulla competizione tra erogatori.

Pin It on Pinterest