Home » Archivio per mese

Archivio per l'articolo febbraio 2014

La formazione in salute globale

26 febbraio 2014 – 12:03 | 3 commenti

Gavino Maciocco

I corsi di Erice, nel 2001 e 2008, sono stati una fucina di idee e di progetti sul tema della salute globale. “La comunità scientifica – in particolare coloro che hanno il compito di produrre cultura, formazione e ricerca – ha il dovere di affrontare in modo diffuso e sistematico i temi dell’equità, della difesa della dignità e della vita degli uomini, e di denunciare apertamente i terribili e crescenti squilibri che affliggono il nostro pianeta, anche e soprattutto nel campo della salute”.

Il distretto. Una proposta per il Piano Sanitario e sociale integrato regionale. Firenze, 04.03.2014

26 febbraio 2014 – 10:55 | 2 commenti

Il distretto. Una proposta per il Piano Sanitario e sociale integrato regionale
Firenze, 04 marzo 2014
ore 15.00, Via Cavour 4
Sala Affreschi, Consiglio Regionale della Toscana
Occorre un assetto organizzativo all’altezza della sfida, che sia chiaro, stabile, riconosicuto …

Sul boicottaggio accademico di Israele

26 febbraio 2014 – 10:38 | Un commento

Angelo Stefanini

L’ostruzione sistematica del sistema educativo palestinese non viola soltanto i diritti umani dei soggetti coinvolti ma mina anche alle radici la possibilità di sviluppo della società palestinese nel suo insieme.

Quanto costano i migranti in Europa

24 febbraio 2014 – 10:18 |

Giulia Capitani

Calcolando l’ammontare dei contributi fiscali versati a vario titolo dagli immigrati e i costi della loro presenza in termini di servizi pubblici utilizzati, si conclude che l’impatto fiscale dell’immigrazione è vicino allo zero.

Gli studenti di medicina salvano un ospedale

21 febbraio 2014 – 10:30 |

Alessandro Mereu e Giulia Occhini
È avvenuto negli USA ad Atlanta, Georgia. Un grande ospedale universitario pubblico stava per fallire e chiudere. Studenti di medicina, specializzandi, pazienti e cittadini si sono mobilitati con una pressante azione di advocacy. La storia di come la preoccupazione per le sorti di un bene collettivo diviene la leva per agire un cambiamento.

Ripensare la formazione dei professionisti sanitari: stimoli, contributi, esperienze

19 febbraio 2014 – 10:30 |

Fare formazione in salute globale non vuol dire integrare i curricula universitari con tematiche specifiche, ma introdurre un nuovo modo di pensare e agire la salute. Un invito a condividere e confrontarsi a cura della Rete Italiana per l’Insegnamento della Salute globale (RIISG).

Invecchiamento di popolazione: di cosa abbiamo bisogno?

17 febbraio 2014 – 10:23 |

Lilia Biscaglia

Come sottolineato nell’editoriale del Lancet, ora più che mai c’è bisogno di una pianificazione dei sistemi sanitari “proattiva” e non più “reattiva”. Ed è necessario occuparsi degli aspetti sociali collegati alla salute e al benessere. I nuovi sistemi informativi per una popolazione che invecchia.

OMS. Riforme, sostenibilità e diritto alla salute

12 febbraio 2014 – 13:34 | Un commento

Andrea Canini, Chiara Di Girolamo, Alice Fabbri

I lavori del 134° Consiglio Esecutivo dell’OMS. Riforma e indipendenza dell’Organizzazione. Ruolo dei Non State Actors (leggi: conflitti d’interesse). E – ancora una volta – l’attacco al Sudafrica sulla questione dei brevetti farmaceutici.

Obamacare. Salute, lavoro, bugie

10 febbraio 2014 – 09:21 |

Sara Barsanti e Gavino Maciocco
“La riforma Obama costa 2,5 milioni di posti di lavoro”. Molti giornali hanno diffuso questa nuova cattiva notizia sulla riforma sanitaria. I Repubblicani prendono la palla al balzo e parlano di “effetti devastanti”. Ma era una bufala e Paul Krugman spiega perché.

Attività fisica e prevenzione delle cadute negli anziani

5 febbraio 2014 – 10:03 | Un commento

Carla Perria

Tutti gli studi considerati evidenziano l’efficacia di interventi basati sull’attività fisica nel ridurre le conseguenze delle cadute, con un gradiente che documenta valori maggiori di efficacia proprio nella prevenzione degli esiti più seri (traumi gravi e fratture): l’effetto protettivo in queste ultime situazioni varia infatti dal 40 al 60%.

Pin It on Pinterest