Home » Archivio per mese

Archivio per l'articolo giugno 2014

La violenza sulle donne. Il caso indiano. Prima parte

30 giugno 2014 – 10:22 |

Maurizio Murru

La violenza sulle donne e gli stupri non sono una “epidemia indiana”. Sono una pandemia. Affliggono tutti i paesi del mondo. Qui ci si concentra sull’India perché, alcune peculiarità culturali, sociali e demografiche sembrano giustificare questa attenzione. E anche perché, ultimamente, alcuni brutali e ripugnanti episodi hanno attirato l’attenzione su di essa dei media di tutto il mondo.

Nasce la Rete Sostenibilità e Salute

27 giugno 2014 – 08:57 |

26 giugno 2014. Oggi ‘nasce’ la Rete Sostenibilità e Salute, di cui fanno parte CSI, PHM, OISG, No grazie pago io, SISM.

Assistenza primaria in Europa

25 giugno 2014 – 11:28 |

Antonio Brambilla e Davide Botturi

L’assistenza primaria rappresenta una delle principali strategie nella realizzazione della nuova politica europea per la salute. Centralità del paziente, percorsi integrati e continuità delle cure, team multidisciplinari, equità nel finanziamento. Queste le linee guida di un documento pubblicato dalla Commissione Europea. Dove non c’è traccia dell’Italia.

Da “Health for All” a “Universal Health Coverage”

23 giugno 2014 – 10:20 | 2 commenti

Gavino Maciocco

La Conferenza di Alma Ata del 1978 si concluse con l’obiettivo “Health for All” (Salute per Tutti). L’OMS e anche le Nazioni Unite, dopo i decenni del neo-liberismo sfrenato in sanità, hanno recentemente rilanciato l’ideale di politiche universalistiche, scegliendo il termine “Universal Health Coverage” (Copertura sanitaria universale). E le differenze non sono solo lessicali.

AIDS. Lo scandalo del vaccino italiano

23 giugno 2014 – 09:28 |

Vittorio Agnoletto

“Corrisponde al vero la notizia secondo la quale il brevetto del TatImmuneTM, la componente vaccinale in uso nella sperimentazione per il vaccino terapeutico, è stato attribuito, fin dall’inizio, alla società Vaxxit pur essendo frutto di ricerche condotte con fondi pubblici e da un’equipe di dipendenti pubblici dell’ISS?”

Copertura sanitaria universale e equità. Il momento delle scelte

18 giugno 2014 – 10:10 |

Lorenzo Del Savio e Bettina Schmietow

La copertura sanitaria universale non è solo il più potente concetto che la public health può offrire, ma anche un’istituzione moralmente centrale nei sistemi politici contemporanei perché cruciale nella promozione di benessere e sviluppo umano dei cittadini. E’ proprio per questa centralità morale che è importante che le scelte distributive in sanità siano discusse in modo sistematico, preciso e pubblico in modo da garantire un’espansione efficiente ed equa della copertura sanitaria e una sua difesa socialmente robusta.

Partire è un poco morire. Malattie infettive nelle popolazioni immigrate nell’Unione Europea

16 giugno 2014 – 10:16 | Un commento

Pier Luigi Lopalco
La chiara disproporzione di casi di AIDS, tubercolosi ed epatite B nella popolazione migrante suggerisce come la condizione di immigrato rappresenti ancora oggi nell’UE un determinante di salute importante che fa degli immigrati …

Come s’insegna Medicina nell’Università Fluminense, Rio de Janeiro-Brasil

11 giugno 2014 – 10:17 | Un commento

Túlio Batista Franco

Dal 1994 il programma di studi del corso di Medicina dell’Universidade Federal Fluminense (Niterói, Rio de Janeiro) si è arricchito di nuove discipline: epidemiologia, pianificazione e gestione dei servizi di salute, scienze sociali, lavoro sul campo nella comunità. Il cambiamento nel curriculum è avvenuto grazie ad ampie discussioni e alla mobilizzazione di studenti e professori, attraverso quello che è stato chiamato: “processo a caldo”.

Illuminiamo la salute. Una Rete Nazionale per l’Integrità. Bologna, 26-27.06.2014

10 giugno 2014 – 09:57 |

Illuminiamo la salute. Una Rete Nazionale per l’Integrità
Bologna, 26-27 giugno 2014
Il programma [PDF: 600 Kb]
Sede dell’incontro: Sala Vittorio, Camera del Lavoro, Via Marconi 67/2, Bologna
Tutte le informazioni su http://www.illuminiamolasalute.it/

Magistratura e salute. La credibilità perduta

9 giugno 2014 – 09:56 | 6 commenti

Massimo Valsecchi

Da Di Bella a Stamina. La Magistratura, occupandosi così malamente di sanità, sta perdendo autorevolezza, rispetto e credibilità. Nell’indifferenza del Consiglio Superiore della Magistratura.

Pin It on Pinterest