Home » Archivio per mese

Archivio per l'articolo settembre 2015

Il laboratorio di mondialità. Una palestra che ripensa la formazione medica

30 settembre 2015 – 10:34 |

Ludovica Ceschi, Giulia Gagno, Federico Landucci, Giulia Nizzoli, Giorgia Pacchiarini, Samantha Pegoraro, Anna Perulli, Benedetta Rossi.

Il Laboratorio è uno strumento per far nascere nello studente domande e dubbi capaci di spronarlo ad analizzare il mondo e anche sè stesso, rendendolo consapevole di un approccio metodologico diverso da quello che viene insegnato nelle università. È anche la dimostrazione del fatto che gli studenti in prima persona possono costruire e intervenire attivamente nel proprio percorso formativo.

Sanità toscana. La riforma che serve

28 settembre 2015 – 10:56 |

Gavino Maciocco

La sanità toscana ha bisogno di una riforma, che però non è quella approvata dal Consiglio regionale lo scorso marzo con la Legge 28/2015, nei confronti della quale si è sviluppato un movimento che ne chiede l’abrogazione attraverso il referendum. Centinaia di attivisti si sono mobilitati, e si stanno mobilitando, per raccogliere le firme necessarie, per coinvolgere i cittadini su quello che sta succedendo al “loro” servizio sanitario, sottoposto a continui tagli di personale e di servizi. La priorità di una riforma della sanità toscana dovrebbe essere quello di promuovere un vasto programma di prevenzione contro le malattie croniche.

Stili di vita. La ricetta neo-liberista

23 settembre 2015 – 11:15 | 6 commenti
stili di vita persona in palestra

Angelo Stefanini

Le campagne di educazione di massa continuano a basarsi sul presupposto che la causa ultima delle malattie, e l’obiettivo su cui agire, risieda nei singoli individui e nelle libere scelte che essi compiono. Focalizzarsi sulla responsabilità individuale fornisce un’efficace copertura alle industrie del tabacco, alimentari, di bevande zuccherate e alcolici tese a difendere i loro profitti contro la minaccia di regolamentazioni o restrizioni governative.

La partecipazione comunitaria per la riappropriazione del diritto alla salute

21 settembre 2015 – 12:38 |

Giulia Bonanno, Elisa Cennamo, Antonella Torchiaro

In che misura i movimenti sociali influenzano la salute delle popolazioni? Se n’è discusso a Bologna lo scorso aprile ripercorrendo le esperienze della medicina critica degli anni Sessanta e Settanta. Attraverso le narrazioni, si sono messi in evidenza i punti di forza del movimento e i suoi principali limiti, con una particolare attenzione alle cause che rendono oggi poco o per nulla rintracciabili nella formazione universitaria, nei servizi pubblici, come anche nel sentire comune, i saperi e le pratiche creatisi allora.

Rifugiati. Editoriali di Lancet e BMJ

16 settembre 2015 – 10:24 | Un commento

Gavino Maciocco

Le riviste mediche devono aiutare i professionisti a scoprire e ad affrontare i determinanti sociali e politici della salute nei paesi poveri e nelle aree di conflitto, e della piaga dell’esodo di milioni di persone. I risultati di salute migliorano sia affrontando le iniquità sociali e politiche che causano le migrazioni, sia rispondendo ai bisogni sanitari dopo la migrazione.

Alla ricerca dell’appropriatezza perduta!

14 settembre 2015 – 10:24 | 3 commenti

Marco Geddes

Finora in sanità i tagli sono stati lineari, abbiamo visto riduzioni e non riallocazioni, le strategie si sono poste solo obiettivi a breve termine, gli investimenti sono stati decurtati. Per ricercare l’appropriatezza non abbiamo bisogno tanto di una “revisione della spesa” ma di una “revisione della governance” nella sanità. A cominciare dalla formazione dei medici.

Bruno Benigni. Un maestro

9 settembre 2015 – 10:13 | Un commento
Bruno Benigni

Cesare Bondioli

Con Bruno Benigni se ne è andato uno degli uomini migliori della politica italiana. Ci mancheranno la sua intelligenza, la sua caparbietà, il suo rigore, la sua ansia di democrazia e giustizia, la sua indefettibile fedeltà alla Costituzione che rimarrà il suo insegnamento più alto.

Safety quality day. Firenze, 6 ottobre 2015

7 settembre 2015 – 12:20 |

Safety quality day. Giornata per la sicurezza e qualità delle cure sanitarieLa sicurezza del paziente. Elemento centrale del valore della cura

Firenze, 6 ottobre 2015
Villa La Quiete – Sala delle Robbiane – Via di Boldrone, 2 – Firenze

Lotta agli sprechi. Magic bullet o pistola scarica?

7 settembre 2015 – 10:47 | 3 commenti

Gavino Maciocco
Il 30% degli interventi sanitari non porta alcun beneficio ai pazienti? Allora diamo un bel taglio alla spesa sanitaria. Ma la lotta agli sprechi invece di essere un magic bullet si rivelerà una pistola scarica se non sarà accompagnata da profonde trasformazioni del sistema, che rafforzino la continuità e il coordinamento delle cure, le relazioni di fiducia, il controllo sui provider e l’efficienza dei sistemi informativi.

La sanità territoriale e i suoi sviluppi. Siena, 25 settembre 2015

2 settembre 2015 – 11:26 |

La sanità territoriale e i suoi sviluppi. Medicina di comunità e AFT: confronto e integrazione

Siena, 25 settembre 2015

Pin It on Pinterest