Home » Archivio per mese

Archivio per l'articolo marzo 2016

La sanità che non ti aspetti

30 marzo 2016 – 10:08 |

Gavino Maciocco

In Grecia e negli USA – per motivi (in parte) molto diversi – si sono sviluppate iniziative che cercano di soddisfare bisogni che il sistema sanitario non riesce a garantire – perché non può o non vuole. L’Italia non è la Grecia e neppure gli USA. Tuttavia ci troviamo in un piano inclinato che rischia di portarci da quelle parti. Il definanziamento coatto cui è sottoposto il SSN apre enormi spazi al settore privato. Non siamo negli USA, ma anche qui aprono Retail clinics e Urgent Care Centers. Non siamo negli USA, ma forse è lì che ci vogliono portare, magari passando per la Grecia.

La sicurezza dei pazienti non è un lusso

29 marzo 2016 – 11:38 | Un commento

Riccardo Tartaglia

A distanza di ormai oltre 15 anni dal rapporto “To err is human” rimane ancora molto da fare. Quello che sembrerebbe un principio fondamentale dell’assistenza – “primum non nocere” – è ancora lontano dall’essere raggiunto. Oggi in media nel Regno Unito ogni 35 secondi è segnalato un danno su un paziente. Lo scorso 10-11 marzo, si sono riuniti a Londra i maggiori esperti della materia per il Patient Safety Global Action Summit 2016. Le conclusioni e le raccomandazioni.

Il sistema sanitario olandese

24 marzo 2016 – 10:02 |

Gavino Maciocco

Il sistema sanitario olandese è così costoso (spesa sanitaria totale di 5700 $ pro-capite, rispetto ai 4.700 $ della Germania e ai 4.100 $ della Francia) anche per la presenza del programma delle spese mediche eccezionali in vigore dal 1968, la più generosa iniziativa di long-term care al mondo. Inizia con questo una serie di post sui sistemi sanitari internazionali, tratti da articoli recentemente pubblicati sul New England Journal of Medicine.

Ritardo nella diagnosi. Ritardi di sistema

21 marzo 2016 – 09:55 |

Vincenzo Bello

Ho recensito volentieri questo articolo di Health Affairs perché la mia tesi di laurea in Medicina e Chirurgia, discussa l’ottobre del 2015, verteva proprio sul ritardo nella diagnosi, nel caso specifico nella tubercolosi. L’ipotesi di partenza era che – anche sulla base di alcuni eventi che avevano trovato risonanza e anche allarme nella cronaca locale – ci fosse un eccessivo ritardo nella diagnosi di tubercolosi nella popolazione immigrata.

Paesi in via di sviluppo, i mercati emergenti di Big Tobacco

17 marzo 2016 – 09:48 |

Eugenio Racalbuto e Vieri Lastrucci

L’industria del tabacco sta allargando sempre più i propri interessi di mercato verso paesi a basso e medio reddito. Le aree urbane sono le zone maggiormente bersagliate dalle industrie, sicuramente più appetibili in quanto permettono di raggiungere un numero più elevato di persone con spese di marketing inferiori. Tutto questo, secondo accade contro la regolamentazione OMS, decisa a livello globale e entrata in vigore nel 2005.

Se Uber sbarca in sanità

14 marzo 2016 – 10:33 | 5 commenti

Gavino Maciocco

Uber ha intercettato un bisogno (rivelatosi enorme, su scala planetaria) e c’è voluto poco perché nella Silicon Valley qualcuno non applicasse l’app di Uber anche in sanità. Come per Uber nel campo dei taxi, le innovazioni Uber-like in sanità mettono a nudo l’incapacità e il ritardo del sistema – e soprattutto dei professionisti – nel venire incontro alle legittime esigenze degli utenti. Ciò rappresenta un’opportunità e anche un forte stimolo verso il cambiamento. Ma la medaglia di queste innovazioni ha un’altra faccia, assai meno amichevole e rassicurante.

STAR, uno strumento per decisioni trasparenti e partecipate

9 marzo 2016 – 10:14 |

Chiara De Poli e Agnese Lazzari,
STAR (Socio-Technical Allocation of Resources) è una metodologia di supporto alla definizione delle priorità che combina una componente tecnica di valutazione economica (analisi multi-criteria del value for money) e una componente sociale (coinvolgimento e raccolta del parere dei diversi stakeholder in un processo decisionale trasparente ed inclusivo). Usato in Inghilterra e sperimentato in Italia originariamente nell’ambito delle malattie croniche, ne stiamo attualmente esplorando ulteriori potenzialità applicative e metodologiche.

International healthcare systems in comparison: the Kaiser Permanente experience. Pisa, 15th March 2016

7 marzo 2016 – 14:15 |

Seminar International healthcare systems in comparison: the Kaiser Permanente experience

Pisa, 15th March 2016

Chi si cura dei Greci?

7 marzo 2016 – 10:10 |

Intervista a Christos Sideris
Realizzata da: Progetto Ambulatorio

La Clinica Comunitaria Metropolitana di Helleniko offre assistenza sanitaria di base e cure gratuite a tutti i pazienti privi di assicurazione, disoccupati o indigenti, indipendentemente da chi essi siano e da dove vengano. L’iniziativa si fonda su tre principi fondamentali: non si accettano offerte monetarie da nessuno; non si accetta la partecipazione di nessun partito politico nelle attività della clinica; non si fa propaganda a nessuno e non si permette a nessuno pubblicizzare le eventuali offerte devolute.

I sistemi assicurativi nella Repubblica Popolare Cinese

2 marzo 2016 – 10:06 |

Miriam Levi
La Repubblica Popolare Cinese ha fatto enormi passi avanti negli ultimi due decenni nel migliorare l’equità del sistema sanitario, incrementando l’accesso ai servizi e riducendo la spesa out-of-pocket da parte dei cittadini. Tuttavia molto resta ancora da fare per superare le disuguaglianze nella salute che ancora caratterizzano la sanità cinese.

Pin It on Pinterest