Home » Archivio per la Categoria

Articoli in Salute globale

Food Insecurity. Il cibo sano inaccessibile

15 novembre 2017 – 09:47 |

Enrico Tagliaferri

Denutrizione e obesità vengono solitamente visti come problemi separati. La FAO però suggerisce un approccio integrato a queste due forme di malnutrizione. Infatti, se è vero che nella maggior parte dei paesi con alta prevalenza di denutrizione la prevalenza di obesità è più bassa e viceversa, alcuni paesi registrano un’elevata prevalenza delle due contemporaneamente. La malnutrizione non è semplicemente il risultato di un ridotto accesso ad un’alimentazione sufficiente e sana, ma deriva più in generale da un ridotto accesso a risorse e servizi, primi fra questi l’assistenza sanitaria, l’istruzione, l’acqua potabile e l’igiene.

Revolution now. La sanità pubblica oltre il capitalismo

9 novembre 2017 – 10:04 |

Chiara Bodini

Lo scorso settembre si è tenuta a Salonicco la conferenza dell’International Association of Health Policy in Europe, società scientifica che annovera tra gli aderenti ricercatori e ricercatrici che condividono un punto di partenza comune, riassumibile nello slogan “il capitalismo fa male alla salute. La connessione tra mobilitazioni e produzione di conoscenza è duplice: da un lato, ricercatori e ricercatrici ‘engaged’ mirano a generare saperi che informano e supportano la trasformazione sociale; d’altro canto, dalle azioni e lotte sul terreno si sviluppano spesso nuove idee e pratiche capaci di informare politiche progressiste e nuove forme di organizzazione sociale.

Health literacy. La cornice concettuale

7 novembre 2017 – 09:20 |

Chiara Lorini e Guglielmo Bonaccorsi

La health literacy (in italiano, alfabetizzazione sanitaria), riguarda la capacità degli individui di leggere e comprendere materiale scritto di tipo sanitario. La public health literacy è la condizione attraverso la quale individui e gruppi possono ottenere, processare, comprendere, valutare e mettere in pratica le informazioni necessarie per rendere le decisioni di sanità pubblica utili per la comunità.

Per il diritto alla salute e l’accesso universale alle cure

25 ottobre 2017 – 08:49 |

Forum Internazionale del 4 e 5 novembre

Le politiche neoliberiste, portate avanti dai potenti della terra, rappresentati nel G7, sono la causa dell’attacco alla salute delle popolazioni. Difendere il diritto alla salute, il libero accesso alle cure e la conservazione del territorio significa contrapporsi in modo chiaro e deciso a queste politiche, a questi trattati, allo strapotere delle multinazionali. L’invito alla partecipazione e alla lotta politica.

Cooperazione sanitaria. Un centro trapianti in Kurdistan

4 ottobre 2017 – 08:48 |

Ignazio Majolino, Marta Verna,  Dosti Othman

Con un progetto di capacity-building a partire dal 2016 è stato avviato a Sulaymaniyah, nel Kurdistan iracheno, un centro per il trapianto di cellule staminali, primo e unico del Paese. Tutto il progetto, dal reclutamento di una squadra di volontari fino ai primi trapianti ha occupato meno di un anno ed è stato indirizzato in particolare alla cura della ß-talassemia.

La nuova missione della Banca Mondiale (quanto nuova?).

2 ottobre 2017 – 09:32 |

Adriano Cattaneo

La Banca Mondiale gioca due ruoli: quello di banca (e come tutte le banche moderne tende sempre più a finanziarizzarsi, cioè a guadagnare denaro comprando e vendendo denaro) e quello di agenzia di sviluppo (sottraendo funzioni ad altre agenzie di sviluppo che si occupano degli stessi settori, la salute in questo caso). Quanto sono conciliabili questi due ruoli, senza che uno sia svolto a discapito dell’altro?

Palestina. Neo-liberismo in Paese occupato

18 settembre 2017 – 10:49 |

Angelo Stefanini

Come successo all’African National Congress (ANC) in Sudafrica e ai paesi dell’ex-blocco sovietico, anche la Palestina occupata è rimasta vittima dell’irresistibile “logica” della globalizzazione neoliberista attraverso una shock therapy che l’ha vista improvvisamente divenire, all’insaputa della maggioranza della sua popolazione, un caso emblematico di neoliberismo autoritario. La Palestina occupata raffigura uno spazio geo-politico e simbolico in cui si intersecano dinamiche globali come salute pubblica, diritti umani e diritto internazionale umanitario.

Pioggia e morte

14 settembre 2017 – 10:08 |

Gavino Maciocco

Mentre l’attenzione dei media era tutta concentrata sull’uragano Irma, ben poco si è saputo sui disastri provocati dalla pioggia e dal vento nello stesso periodo in altre parti del mondo. La massa senza precedenti di pioggia e inondazioni che si è verificata nelle ultime settimane è comprensibile alla luce dell’innegabile evidenza dei cambiamenti climatici. I disastri provocati dal clima, con pesantissime conseguenze sulla salute umana, diventeranno sempre più frequenti.

Il ruolo delle psicopatologie nella crisi economica

11 settembre 2017 – 10:19 | 2 commenti

Roberto De Vogli e Roberto Gnesotto

“La crisi finanziaria era evitabile. La crisi è stata un risultato dell’azione umana…e di un fallimento sistematico dell’etica e del senso di responsabilità”. Effettivamente, il neoliberismo ha contribuito non solo all’origine e al prolungarsi della crisi economica, attraverso politiche di finanziarizzazione, deregulation e austerità, ma anche a  rendere legalmente possibili, organizzativamente accettabili e perfino incentivare comportamenti che riflettono un “fallimento sistemico dell’etica e del senso di responsabilità,” un sintomo chiave del disturbo psicopatico della personalità.

Tutti sono longevi, ma c’è chi è più longevo di altri

6 settembre 2017 – 09:47 |

Adriano Cattaneo

A livello globale il gap tra paesi ad alto e medio-alto livello di sviluppo in termini di aspettativa di vita aumenta. Figuriamoci cosa sta succedendo al gap con i paesi a medio-basso e basso livello di sviluppo, e soprattutto con i paesi dell’Africa sub-Sahariana. La diminuita mortalità per cancro (ma la stessa logica può essere applicata alle CVD) e l’aumentata aspettativa di vita dipendono infatti dalla combinazione di due fattori: diminuita incidenza della malattia e ridotta letalità.

Pin It on Pinterest