Home » Archivio per tag

Articoli taggati con: Brasile

Rinnovare le Cure primarie per rilanciare il nostro Servizio sanitario nazionale  

18 aprile 2018 – 08:55 | Un commento

Elena Rubatto e Giorgio Sessa

Il Medico di Famiglia, in Portogallo come in Brasile, è un dipendente statale che garantisce l’assistenza longitudinale al cittadino,  occupandosi delle cure prenatali, della pediatria, della gestione delle cronicità  e delle cure palliative primarie. Per garantire la continuità di cura e il clima di fiducia tra i membri del team, l’orario lavorativo comprende diverse ore di riunione multidisciplinare con finalità differenziate: discussione di casi clinici, organizzazione del lavoro, formazione. La cronaca del laboratorio “Le Cure Primarie nel XXI secolo”.

Chronic Care Model in salsa brasiliana

4 febbraio 2015 – 10:02 |

Andrea Canini

L’equipe multiprofessionale di Salute della Famiglia è composta da un medico di medicina generale, un infermiere, un assistente infermiere e un agente comunitario di salute, che operano tra loro in modo orizzontale e collaborativo. La gestione delle condizioni croniche da parte dell’equipe di Salute della Famiglia si realizza attraverso una strategia che ingloba il Chronic care model, il modello della piramide di rischio e il modello dei determinanti sociali di salute come proposto da Dahlgren e Whitehead.

Bolsa Familia: come il Brasile ha ridotto la mortalità infantile

18 luglio 2013 – 10:17 |

Enrico Tagliaferri

Alleviare la povertà e incentivare l’utilizzo dei servizi sanitari di base per migliorare lo stato di salute in uno degli stati più popolosi al mondo. Si tratta di un programma del tipo conditional cash transfer: piccole somme di denaro alle famiglie più povere a patto che queste rispettino alcune condizioni, di solito accesso regolare a servizi sanitari e scolastici.

Brasile e Programma Salute della Famiglia. Successi, limiti e nuove sfide

2 maggio 2011 – 07:41 | Un commento

Mauro Serapioni
Il Programma Salute della Famiglia del Brasile può insegnare utili lezioni anche ai paesi ad alto reddito, soprattutto in tempi di crisi economica, come suggerisce il British Medical Journal?

Pin It on Pinterest