Home » Archivio per tag

Articoli taggati con: Formazione in salute globale

Le palestre di salute globale. Per apprendere con e nella comunità

16 novembre 2015 – 06:15 |

Riccardo Casadei, Chiara Cavagna, Federico Landucci, Milo Librio, Giulia Nizzoli, Marianna Parisotto, Francesca Zanni.

Con il termine ‘Palestre di Salute Globale’ intendiamo tutti quei momenti di formazione che si svolgono al di fuori dell’aula universitaria, che permettono di approfondire la conoscenza del contesto in cui ci si trova, dei processi sociali che determinano lo stato di salute e malattia e delle risorse presenti nelle comunità territoriali. Esse sono intese come esperienze pratiche in grado di coinvolgere attivamente lo studente nel processo di formazione e nel confronto con le tematiche di Salute Globale, attraverso la presa di coscienza dei meccanismi sociali, economici e individuali che agiscono sulla salute del singolo e della comunità.

La partecipazione comunitaria per la riappropriazione del diritto alla salute

21 settembre 2015 – 12:38 |

Giulia Bonanno, Elisa Cennamo, Antonella Torchiaro

In che misura i movimenti sociali influenzano la salute delle popolazioni? Se n’è discusso a Bologna lo scorso aprile ripercorrendo le esperienze della medicina critica degli anni Sessanta e Settanta. Attraverso le narrazioni, si sono messi in evidenza i punti di forza del movimento e i suoi principali limiti, con una particolare attenzione alle cause che rendono oggi poco o per nulla rintracciabili nella formazione universitaria, nei servizi pubblici, come anche nel sentire comune, i saperi e le pratiche creatisi allora.

Come si diventa medici di famiglia

27 luglio 2015 – 10:59 | 2 commenti

Gavino Maciocco

In Italia Medicina generale e Università non si sono mai parlati. L’Università ha così rinunciato alla conoscenza di una parte fondamentale della salute della popolazione e del sistema sanitario, la Medicina generale da parte sua ha rinunciato a confrontarsi con il livello accademico della ricerca e della didattica, preferendo rinchiudersi in un comodo, ma sterile, recinto autoreferenziale. E’ evidente che le responsabilità sono ben bilanciate, ma è del tutto inutile recriminare sul passato. Quel che è certo è che questo sistema non funziona e sta provocando enormi danni al servizio sanitario nazionale.

L’Università nella formazione delle Cure Primarie e della Medicina Generale

20 luglio 2015 – 11:26 | Un commento
Cure Primarie medicina di comunità

Maria Angela Becchi

La specializzazione di Medicina di Comunità e delle Cure Primarie ha la potenzialità di realizzare anche in Italia quella realtà professionale comune a tutti i paesi europei, rappresentata dalla specializzazione di Medicina Generale. Allora, se la Medicina di Comunità accademica viene intesa nel significato di Community and Family Medicine e fornisce competenze per un approccio globale ed integrato a paziente e famiglia, perché non pensare alla evoluzione della Specializzazione di Medicina di Comunità e Cure Primarie in Specializzazione di Medicina Generale e Cure Primarie?

La Medicina delle migrazioni nella formazione del medico di medicina generale

9 luglio 2015 – 10:45 | Un commento

Alice Cicognani, Francesca Fabiani Tropeano, Cecilia Francini , Alessandro Mereu, Francesca Scarselli

L’intervento formativo proposto non ha il solo scopo di orientare i futuri medici di medicina generale circa l’assistenza al paziente migrante, ma si pone l’obiettivo, consapevolmente ambizioso, di proporre un approccio innovativo alle problematiche di salute del singolo e della popolazione generale, in un’ottica di Salute Globale, intesa come approccio integrato alla persona.

Riflessioni di una studentessa di medicina. Tra promesse tradite e valigie pronte.

14 giugno 2015 – 21:34 | 5 commenti

Marta Tilli

Nello studente di medicina italiano è presente una paura ancora più grande di quella di non trovare lavoro. La paura di dover lavorare in condizioni di carenza cronica di risorse umane e materiali per svolgere bene il proprio compito. La paura di trovarsi un giorno a dover dire a qualcuno: “Mi dispiace, ma se non può pagare, per lei non possiamo fare nulla”.

Università Popolare della Salute

27 maggio 2015 – 13:38 |
UniversitàPopolare

Pier Mario Demurtas

L’Università Popolare non si colloca in un preciso luogo geografico, ma è itinerante. Esiste ovunque le persone abbiano il desiderio di trasformarla in azione. L’idea di fondo è che ogni persona, ciascuna con le proprie esperienze e competenze, possa partecipare alla costruzione di un sapere sulla salute. All’interno di questo dispositivo idee e narrazioni possono circolare liberamente, senza la necessità che qualcuno stabilisca chi è autorizzato a parlare di salute e chi no.

Il futuro delle cure primarie

27 aprile 2015 – 10:32 | 7 commenti
cure primarie

Gavino Maciocco

Il rinnovamento delle cure primarie, da molto tempo proposto e auspicato, procede in mezzo a mille difficoltà e con grande lentezza. Alla base c’è un deficit nella formazione medica. Una formazione che non va incontro ai bisogni dei pazienti e delle comunità, non promuove il lavoro di gruppo, si focalizza su problemi tecnici senza comprendere il contesto più ampio, si concentra sui singoli episodi e tralascia la continuità delle cure, predilige le cure ospedaliere a spese delle cure primarie. E in Italia abbiamo un problema in più.

Ripensare la formazione medica

13 aprile 2015 – 22:33 |

Rete Italiana per l’Insegnamento della Salute Globale

La RIISG – Rete Italiana per l’Insegnamento della Salute Globale – ha elaborato un documento nel quale è sinteticamente raccolta la sua posizione rispetto al recente dibattito innescatosi a livello nazionale sulla formazione medica che ha visto coinvolti la FNOMCeO e la Conferenza Permanente dei Presidenti di Consiglio di Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia. Tale documento è stato elaborato attraverso un processo partecipativo che ha coinvolto professori, specializzandi e studenti .

Salute e Movimenti, 1978-2015: recuperare la memoria storica per guardare al futuro

30 marzo 2015 – 10:01 |

Martina Riccio e Alessandro Rinaldi

Rileggere le attività e le riflessioni sulla Salute Globale guardando al passato ha permesso di recuperare una memoria storica estromessa dalla riflessione attuale sulla formazione e le politiche in salute e, allo stesso tempo, di guardare al futuro sviluppando nel presente nuove pratiche e riflessioni. Se ne discuterà a Bologna il 18 e 19 aprile.

Pin It on Pinterest