Home » Archivio per tag

Articoli taggati con: Assistenza ospedaliera

Gli ospedali svizzeri

18 maggio 2016 – 15:26 |

Silvia Briani e Marco Geddes

In base ad una visita a varie strutture ospedaliere abbiamo potuto constatare l’elevata e diffusa qualità degli ambienti destinati alla cura. Appare evidente che i macro–parametri svizzeri rispetto a quelli italiani sono diversi. Solo qualche esempio riferito a due ospedali cantonali, di Olten e di Coira.

Eparina Killer. Note a margine del caso Piombino

10 aprile 2016 – 22:36 |

Marco Geddes

Note amare. Perché noi abbiamo, in termini di tracciabilità dei percorsi, la disponibilità di sistemi tecnologici avanzati e diffusi in ambito industriale, civile e commerciale; abbiamo raccomandazioni internazionali e nazionali sul loro uso nei sistemi sanitari e, in particolare, in ospedale; abbiamo sperimentazioni positive di tali sistemi da circa un decennio; abbiamo buone norme sulla somministrazione dei farmaci. Sappiamo come fare, ma non sappiamo farlo.

I tempi di attesa per la chirurgia elettiva

11 gennaio 2016 – 07:03 |

Sara Bertone, Michele Ceraolo, Andrea Bertolini, Giacomo Maggi, Jacopo Niccolò Marin e Daniele Noviello.

Diversi Paesi dell’OCSE sono riusciti, fra gli anni ’90 ed il primo decennio del 2000, a raggiungere l’obiettivo di ridurre l’intervallo di tempo che un paziente deve attendere prima di essere sottoposto ad un intervento chirurgico di elezione. Le ragioni di tale successo variano da un Paese all’altro. Tuttavia con la crisi finanziaria iniziata nel 2009, con i conseguenti tagli sulla spesa sanitaria effettuati dai vari Stati, si è riscontrata, a partire dal 2011-2012, un’inversione di tendenza.

Le spese amministrative degli ospedali: confronto tra USA e altre 7 nazioni

9 dicembre 2015 – 10:00 |

Vincenzo Castiglione, Martina Chiriacò, Paolo Davide d’Arienzo, Giuseppe Lauri, Massimiliano Malvicini, Laura Meola.

Negli USA i costi amministrativi degli ospedali sono molto alti a causa della frammentazione del sistema in una molteplicità di assicurazioni private e pubbliche, ciascuna delle quali con il suo apparato amministrativo e le sue procedure contabili. Gli ospedali americani devono contrattare i prezzi delle prestazioni e rendicontare le spese per ogni singola assicurazione. Inoltre, le entrate servono per accumulare profitti e aumentare il capitale aziendale, cosicché gli uffici amministrativi degli ospedali devono svolgere anche funzioni di carattere finanziario.

La salute nelle nostre mani! Clean care is safer care

30 ottobre 2015 – 10:27 | 2 commenti

Lorenzo Righi, Marco Geddes da Filicaia, Gabriele Messina, Nicola Nante

L’appropriata igiene delle mani viene vista dagli operatori come un eccesso di zelo, qualcosa che non influisce realmente sul percorso di cura del paziente. Eppure è riconosciuta come la principale forma di prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza (ICA), che hanno contribuito a 7.200 dei 200.000 decessi avvenuti negli ospedali italiani nel 2013.

Hôpitaux de Paris. Focus sull’Ospedale Europeo George Pompidou

7 ottobre 2015 – 09:37 |

Francesca Ciraolo e Marco Geddes

L’Ospedale Europeo George Pompidou rappresenta un prototipo rispetto a gran parte della edilizia ospedaliera che si sta sviluppando in questi ultimi anni, una applicazione ante litteram del modello predisposto in Italia dalla commissione presieduta da Renzo Piano. La sua funzione di carattere urbanistico è tale da caratterizzare il quartiere nel suo complesso, perdendo il carattere di recinto esclusivo, impermeabile e specialistico.

I nuovi Standard Ospedalieri

13 luglio 2015 – 11:00 |
Standard Ospedalieri Letti

Lorenzo Righi, Nicola Nante, Marco Geddes

Il 19 giugno è diventato operativo il nuovo Regolamento per gli Standard Ospedalieri. Si tratta di un testo ricco, denso di norme, complesso da sintetizzare. Ha prevedibilmente scontentato molti, è migliorabile ma non merita, a nostro avviso, una bocciatura. Non ci convince invece l’ormai onnipresente clausola di invarianza finanziaria che rischia di rendere inattuabili interessanti innovazioni, come la telemedicina, che portano risparmi nel lungo termine ma che, per essere attuate, non possono prescindere da un investimento iniziale.

Privatizzare gli ospedali? La via del project financing

28 aprile 2015 – 21:37 | 4 commenti
privatizzazione ospedali

Luca Benci

I servizi non sanitari diventano una gallina dalle uova d’oro per fare rientrare il privato dai costi sostenuti per la costruzione dell’ospedale. Di fatto l’ospedale viene gestito da un privato per un numero enorme di anni con costi di gestione per il socio pubblico che rischiano di essere insostenibili. Secondo la Corte dei Conti del Veneto il project financing non è adatto per gli ospedali. Dal punto di vista dei conti pubblici una vera e propria caporetto.

Il futuro delle cure primarie

27 aprile 2015 – 10:32 | 7 commenti
cure primarie

Gavino Maciocco

Il rinnovamento delle cure primarie, da molto tempo proposto e auspicato, procede in mezzo a mille difficoltà e con grande lentezza. Alla base c’è un deficit nella formazione medica. Una formazione che non va incontro ai bisogni dei pazienti e delle comunità, non promuove il lavoro di gruppo, si focalizza su problemi tecnici senza comprendere il contesto più ampio, si concentra sui singoli episodi e tralascia la continuità delle cure, predilige le cure ospedaliere a spese delle cure primarie. E in Italia abbiamo un problema in più.

In futuro l’ospedale

16 aprile 2015 – 11:21 |

Tommaso Langiano

L’ospedale del futuro dovrà essere molto più orientato all’esterno per poter essere sostenibile: i medici ed i componenti i team specialistici dovranno impiegare parte del loro tempo lavorando nella comunità, accanto ai medici di famiglia, ai medici del territorio, ai servizi sociali.

Pin It on Pinterest